CAI Club Alpino Italiano Sezione della Spezia

FBGplusyoutubeinstagram

Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico

DELEGAZIONE XXXIII LIGURIA Stazione della Spezia

2017 un anno di ricorrenze per il CNSAS Liguria, sono passati infatti 25 anni dalla nascita del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Ligure. Un quarto di secolo è trascorso e i nostri operatori non mancano di essere presenti e preparati con immutato impegno. Numerosi anche quest’anno gli interventi di soccorso che hanno impegnato i tecnici, medici, infermieri e le unità cinofile che compongono le squadre di soccorso sanitario in ambiente impervio della nostra provincia. Gli incidenti durante la pratica dell’escursionismo la fanno da padrone con un 65% degli interventi, a seguire 5% di ciclisti (mountain biking, downhill), 5% fungaioli, 3% arrampicatori. La zona dove si sono verificati più incidenti è quella del Parco delle Cinque Terre vista la grande presenza di escursionisti, molti dei quali stranieri e spesso impreparati nell’affrontare i percorsi di carattere montano che vengono affrontati con calzature non adeguate e in periodi non adatti. In questo scenario, proprio tra Vernazza e Monterosso siamo intervenuti, insieme al nucleo elicotteri della Guardia Costiera di Luni, grazie agli accordi operativi presi nel corso degli ultimi anni, per la ricerca e il tragico recupero di un escursionista caduto, il tutto realizzato durante le ore notturne con l’impegno di circa 15 operatori. La sinergia tra queste due realtà permette un rapido intervento anche fuori dall’orario diurno. Durante “L’emergenza neve” nel centro Italia e in particolare per la tragedia dell’hotel Rigopiano, una squadra di volontari del Cnsas di La Spezia ha dato il suo contributo nella ricerca di persone disperse, lavorando notte e giorno. A seguito di questo impegno il presidente Regione Liguria, Toti ha voluto premiare il servizio ligure con un contributo aggiuntivo destinato all’allestimento di un carrello appendice per operare nelle maxi emergenze.

Numerosi sono stati anche gli impegni per manifestazioni di carattere sportivo e culturale, il Soccorso Alpino della Spezia è stato interessato nell’assistenza tecnico-sanitaria di gare sportive come lo Sciacchetrail , il Trail del Golfo dei Poeti, Triathlon di Portovenere etc. Un impegno oramai annuale è la collaborazione con la Pro Loco di Portovenere per la manifestazione religiosa della Madonna Bianca con la posa e l’accensione di 1500 lumini intorno alla chiesa di S. Pietro e sulle scogliere prossime alla chiesa. In collaborazione con i soci del CAI della Spezia sono state realizzate le giornate di divulgazione nazionali sulla sicurezza in montagna ( Sicuri sui Sentieri e Sicuri sulla Neve), per promuovere il rispetto verso l’ambiente montano e la sua corretta fruizione. Non poteva certo mancare la collaborazione degli uomini del Cnsas anche per il meritevole progetto del CAI della Spezia dedicato alle persone diversamente abili. Tutto questo è stato reso possibile grazie anche al costante aggiornamento delle squadre di soccorso che ha impegnato tutti i soci della stazione per un totale di circa 60 giornate di lavoro. Grazie alla collaborazione di Istruttori Nazionali di Soccorso sono state sviluppate e approfondite numerose tematiche; dal soccorso tecnico alla ricerca persona , dall’addestramento per unità cinofile agli aggiornamenti sanitari. Per concludere quest’anno mi premeva ringraziare tutti i soci della sezione del Cai della Spezia che dimostrano costantemente simpatia e riconoscenza verso la nostra stazione di soccorso così come è stato anche sottolineato durante la consegna del premio Stelutis Una vita di fedeltà alla montagna, voluto dal .CAI Regione Liguria.

Roberto Canese
Capo Stazione Soccorso Alpino La Spezia
cnsasliguria.laspezia@gmail.com
Tel. 01871859669

Letto 189 volte

METEO MONT

Emergenza montagna

CAI NazionaleParco delle 5 TerreParco Monte Marcello MagraParco PortovenereComune della SpeziaProcincia della Speziasoccorso alpinologo sciacchetrailgolfo poetiRifugio Muzzerone