CAI Club Alpino Italiano Sezione della Spezia

speleologia

speleologia

Nel 1951 il Gruppo speleogico Lunense viene fondato dai Prof.ri Augusto C. Ambrosi e Romolo Formentini come gruppo di lavoro all'interno dell'Accademia Capellini

logo Gruppo Speleologico LunenseSITO UFFICIALE

ISTRUTTORI NAZIONALI di SPELEOLOGIA

Paolo BRUNETTIN

ISTRUTTORI di SPELEOLOGIA

Michele PAZZINI

ISTRUTTORI SEZIONALI di SPELEOLOGIA

Raffaella CAVANA
Anna GELFI
Francesca ONNIS
Susanna Livia CRESPO
Igor COZZANI
Luca GIOAN
Stefano RATTI
Paolo CHIODAROLI

FB img


E' tempo di tirare le somme dell’anno che ornai volge al termine, un anno impegnativo il 2016 ma anche profi cuo per il Gruppo, che ha dimostrato di essere una presenza signifi cativa per la Speleologia in un contesto nazionale, in anni in cui questa attività affronta una lenta fase di declino, per l’incapacità di rinnovarsi con un ricambio generazionale e nuove strategie di più ampio respiro che coinvolgano non solo gli “addetti ai lavori” ma anche i più, profani. Anni in cui il rischio è rimanere legati ad un retaggio del passato costruito su miti e leggende, dimenticando che … il buio è li che aspetta. Nuove esplorazioni attendono, nuove frontiere, e con esse la fatica, il freddo, il fango, la fame, il sonno... aspettano.. m isurando l’esistenza di genti ormai accecate da un falso esistere. Sintetizzando l’attività annuale per il 2016, sono rilevanti gli eventi appena conclusi: il corso di primo soccorso svolto nel mese di settembre e organizzato dal GSLunense in collaborazione con la sezione CAI di La Spezia e l’organo tecnico area LPV per la Speleologia in cui sono state affrontate le tematiche e i fondamenti del primo soccorso e della medicina in ambiente.

Grotta CAI La SpeziaSempre più persone frequentano la montagna sia per una semplice escursione che per attività più impegnative come la Speleologia, pertanto è bene che si diffondano le pratiche di primo soccorso in montagna. Parte da questa esigenza il corso organizzato; l’idea è stata quella di insegnare a chi va per monti e specializzare i titolati CAI nelle pratiche di sicurezza da tenersi in attesa dell’arrivo di più organizzati soccorsi. Di rilievo la presenza come corpo docente di medici del Pronto Soccorso e tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico. Nel mese di Luglio è stato organizzato il 59esimo corso nazionale di tecnica sotto l’egida della Scuola Nazionale di speleologia, una settimana impegnativa in cui sono stati coinvolti 29 allievi e 15 istruttori della SNS (Scuola Nazionale Di Speleologia) CAI. Il corso aveva lo scopo di fornire agli allievi conoscenze approfondite sugli aspetti tecnici, teorici e pratici, che interessano l’attività speleologica con particolare attenzione alla sicurezza, alla progressione individuale e di gruppo, alle tecniche d’armo, alle manovre di emergenza oltre agli aspetti organizzativi ed esplorativi.

Nei mesi precedenti non sono mancate le attività legate all’aspetto scientifi co/esplorativo svolte prevalentemente in Apuane, concentrando le energie sul monte Corchia, ma anche nella nostra provincia, con soddisfazioni legate alla grotta di Cassana in cui sono stati esplorati nuovi rami e dato inizio ad un nuovo progetto di rilievo con strumentazione di nuova generazione che permettono restituzioni più accurate e dettagliate. Sempre nella grotta di Cassana si è svolta la gita sociale organizzata per la Sezione con grande partecipazione di Soci ed Aspiranti. Rimane importante la collaborazione con le altre realtà del Club Alpino.

Nel corso del 2016, seguendo la tendenza degli anni passati il Gruppo Speleologico Lunense ha collaborato attivamente con la Terra di Mezzo e con l’Alpinismo Giovanile della nostra e di altre Sezioni. Ha partecipato al festival del Piccolo circo a Sarzana, fatto giocare con corde e scalette i i bambini delle colonie estive di Falconara, preso parte alla giornata della Bandiera Arancione di Pignone, borgo con cui permane un legame affettivo fortissimo, nato ai tempi dell’alluvione del 2011. Cercando di diffondere la curiosità e l’amore per l’attività il Gruppo , ha consegnato nell’ottobre 2016 il Battesimo ipogeo n 469, attestato rilasciato dal 2012 a chi entri per la prima volta in una grotta non turistica accompagnato dal GSL. In conclusione la realtà del Gruppo Speleologico Lunense oggi è quella di un gruppo cresciuto nel numero e negli interessi dei Soci, che variano dalla ricerca esterna di nuovi ingressi, alla perlustrazione e rilievo di grotte conosciute, esplorazioni sub acque, cavità artifi ciali, torrentismo; al di la dei risultati ottenuti e gli obbiettivi più o meno raggiunti è importante che i progetti siano fonte di ispirazione condivisibili quale motore di continuità. Per esercizio di ricerca, esplorazione ed esercitazione l’attività del Gruppo Speleologico Lunense potrà essere svolta tutti i giorni della settimana.

Paolo Brunettin

CAI La Spezia - Sede e Orari

via Napoli 156 - La Spezia
Orari apertura
Giovedi ore 21.00 / 23.00 Martedì - Venerdì ore 17.30 / 18.30

tel. 0187 22873

Mappa

CONTATTI

logo METEO MONT

Emergenza in Montagna

emergenza_in_montagna

CAI NazionaleParco delle 5 TerreParco Monte Marcello MagraParco PortovenereComune della SpeziaProcincia della Speziasoccorso alpinologo sciacchetrailgolfo poetiRifugio Muzzerone